17 ottobre, 2013

Export cibo sempre più leader del commercio italiano



Le esportazioni di prodotti alimentari non conoscono crisi. Stando a quanto emerge dalla recente analisi della Coldiretti sulla base dei dati Istati relativi agli interscambi con l'estero nei primi otto mesi del 2013, infatti, il valore dell'export di cibo avrebbe superato quello dei mezzi di trasporto, divenendo pertanto la locomotiva di fondamentale riferimento in ambito commerciale internazionale.

Secondo le rilevazioni dell'Istituto, infatti, nel corso del mese di agosto le esportazioni di prodotti agricoli, alimentari e bevande avrebbero toccato quota 2.454 milioni di euro, contro i 2.072 milioni di euro del settore dei trasporti e con una performance sempre in crescita: + 6% nei primi otto mesi dell'anno, in forte bilanciamento rispetto alla flessione della domanda interna. È sempre la Coldiretti, inoltre, a segnalare come - a patto che la tendenza sia confermata - nel 2013 l'agroalimentare dovrebbe tagliare il traguardo dei 34 miliardi di euro di esportazioni.

Un successo di grandi, medie e piccole imprese, che fanno della qualità e della creatività il proprio principale valore aggiunto. "C'è una Italia del buon cibo e di quell'agroalimentare che sa incontrare i bisogni profondi dei consumatori e dei cittadini, del turismo, dell'arte, della cultura, della bellezza, dell'innovazione intelligente" e le strategie di export - afferma in una nota la Coldiretti, come riportato dall'agenzia di stampa Agi - "è questa l'Italia futura, quella per cui il territorio è una miniera di opportunità, il cui modello di sviluppo è compatibile con la salvaguardia di un capitale umano e sociale unico nel mondo e con la sapiente ricerca della felicità e dello stare bene".

In proposito, ricordiamo che è in programma per oggi, 18 ottobre, il Forum Internazionale dell'agricoltura e dell'alimentazione di Cernobbio, organizzato dalla Coldiretti in collaborazione con lo studio Ambrosetti.Puoi seguire Ego International (EgoInter) su Twitter in modo da rimanere aggiornato su tutti gli interventi e twitt riguardanto export e internazzionalizazzione d'Impresa.

25 agosto, 2012

Guida al Surf su Bali




Guida al Surf su Bali

Balangan si trova nell'isola di Bali, in Indonesia e trattasi di una delle isole ben conosciute nelle mete dei fans di surf, ed ache una delle più popolose isole dell'Indonesia . Un luogo di vacanza ideale per le famiglie e gli appassionati di sport acquatici. Molti Surf resort sono di livello internazionale ed accolgono turisti da tutto il mondo tutto l'anno. Bali offre onde tutti i giorni per tutto il periodo dell'anno ed una delle mecche del surf al pari di Australia ed Hawaii. Potete trovare tutto il neccessario per il surf nei numerosi negozi disseminati quasi ovunque.

Ci sono molti spot a Bali e risulta difficile decidere quale resort scegliere ma i più famosi Bali surf resort si trovano nella penisola del Bukit come ad esempio Balangan wave a Balangan tra la spiaggia di Jimbaran e dreamland un vero e propio paradiso per i turisti.La spiaggia rimane una delle poche ancore allo stato di una volta senza costruzioni a ridosso dello shore.la sabbia bianca contrasta con lo smeraldo dell'oceano tipico attorno alla penisola del Bukit di Bali.

Balangan wave è un resort con 48 private villa non lontano dalla spiaggia in cui fare surf appunto sulla spiaggia di Balangan. C'è un surf club con bar,piscina e campo giochi per i bambini e diversi ristoranti all'interno e al di fuori del resort.Il resort vuole essere una struttura ecosostenibile ed improntata pe rle famigli ed i bambini.Vi sono attorno ache diversi hostelli economici per surfisti di passaggio con i tetti tipici in paglia molto caratteristici.

Balangan beach è vicino a Jimbarann e Nusa Dua l'areoporto dista circa 16 kilometri a fianco di Balangan trovate il campo da golf di Dreamland un complesso molto attrezzato per gli appassionati del golf.Dreamland resort dispone di una spiaggia privata e una piscina all'aperto in stile club per feste e party danzanti.Bali basa.la sua economia nella quasi totalità dal turismo sportivo per il surf e tutti i sui aspetti correlati, erita una vista  anche il tempio di Uluwatu non lontano da Balangan che risulta essere uno dei tempi storici della tradizione Balinese.

26 dicembre, 2011

Località CHIA



Chia è un villaggio tipico del sud della sardegna un nell'entroterra circondato da piccole baie veramente incontaminate dall vita moderna e dal crescente urbanismo, vi si trova non molto lontano la famosa  piccola penisola di Bithya, un tempo luogo sacro del popolo fenicio vicino Capo Spartivento  il punto più estremo del sud Sardegna. Onde turchesi lambiscono le bande di perfetta sabbia chiara albicocca, mentre nell'immediato entroterra delle lagune Spartivento e Chia sono importanti zone di riproduzione fenicottero.Da vedere e passare una giornata Cala Luna, Cala Gonone e Spaggia del Principe a circa un'ora di macchina da Cagliari. Dove alloggiare: Hotel parco Torre Chia quattro stelle,Viale Mediterraneo - 09010 Località CHIA - Domus de Maria (CA) se amate la spiaggia ed il golf.Vi si trova anche un campeggio non molto distante.Per arrivare a Torre Chia l'aeroporto di Cagliari dista circa due ore, consigliabile prendere la navetta dell'hotel riservato in precdenza online.Ci sono famiglie che decidono di passare un lungo periodo nella Località di  Chia specialmente artisti che amano un ambiente sereno ed incontaminato immersi nella natura del vero paesaggio Mediterraneo autentico.



 

28 maggio, 2009

Vacanze e Salute





Passiamo tutto il periodo dell'anno a sognare vancaze e riposo in luoghi più o meno esotici e non ci rediamo conro che il periodo di vacanza a volte può essere utilizzato per imparare o sperimentare uno stile di vita più salutare.

Quet'anno voglio programmare un viaggio ad Ibiza in Spagna con alcuni amici Italiani
dividendo un grande appartamento nell'isola, vicino alla spiaggia nel periodo di Settembre dove gli appartamenti costano meno.Una dieta vegetariana è l'deale ad Ibiza dove il sole è molto forte e la nostra pelle hà bisigno di vitamine e liquidi
idratanti.Ad Ibiza la futta e verdura si può trovare in grande quantità e qualità ed evitero accuratamente di mangiare fritti che nella tradizione Spagnola abbondano,creandomi l'opportunità nello stesso tempo di disindossicarmi da tutto quello che hò ingerito questo inverno.

Ma non per questo voglio privarmi delle delizie locali come un succulento panino mangiato in spiaggia i famosi "bocadillod" Spagnoli.Eccovi la mia ricetta leggermente modificata da quella del panino più buono di Ibiza:

Il Pane :pane tipo rosetta di segale o integrale tagliato a metà,una passatina di oglio extra vergine di oliva e grigliato sopra e sotto per 3/5 minuti.A piacere una strofinata con uno spicchio di aglio alla fine.

Ingredienti:peperoni all'oglio di oliva,tofu marinato e grigliato,prezzemolo,un cucchiaino o due di maionese fatta in casa,olive nere senza l'osso,una girata di pepe nero.

Buon appetito.

18 luglio, 2008

Il Rank della salute secondo Budda




Di seguito qualcosa di interessante e probabilmente importante, fattori che tu probabilmete non avresti mai saputo.Dopo aver letto questo elenco ci penserai due volte prima di prendere un caffè o addirittura prima di scolarti un succo di arancia alla mattina.Vuoi fare il pigro e perdere peso allo stesso tempo,basta che tu vada a dormire!

1) Quando un autista guida e parla al telefono hà gli stessi riflessi di un'ubriaco cui i livelli al test eccedono.08!

2) Sbattere la testa contro il muro consuma 150 caloria per ora.

3) La parola Gimnasium deriva dal Greco gymnazein che tradotto significa fare" esercizio nudo".

4) Ci sono piu' di 1.000 additivi chimici in una tazza di caffè.Di questi solo solo 26 sono stati testati,la metà causa il cancro nei topi.

5) Un Americano medio mangia circa 1.800 volte da McDonals nella vita.

6) Ci sono piu' batteri nella tua bocca che persone nel mondo.

7) La mela è piu' efficace nel svegliarti la mattina che la caffeina.

8) Le fragole hanno piu' vitamina C che le arance.

9) Bruciamo piu' calorie dormendo che guardando la televisione.

10) Durante una vita mangiamo l'equivalente del peso di 6 elefanti.


Om santi santi

10 luglio, 2008

Anche dopo i sessant'anni il cervello cresce




Anche dopo i sessant'anni il cervello cresce

Si è propio cosi,anche dopo i sessant'anni il cervello cresce e si sviluppa basta fargli fare degli esercizi che lo aiutino in quel senso.Insomma come un vero e propio muscolo se teniamo costantemente allenato il nostro bel cervello,questo cresce,come?

Una ricerca dell'università di Amburgo e dell'Ospedale universitario di Jena, pubblicata sulla rivista «Journal of Neuroscience». L'esperimento ha coinvolto 44 adulti tra i 50 e i 67 anni, a cui e stato chiesto di imparare giochi di prestigio. Dopo tre mesi di prove, le regioni che si sono sviluppate giocando sono state l'ippocampo, area dell'apprendimento che puo' produrre nuove cellule cerebrali, e il «nucleus accumbens', l'area coinvolta nel piacere.Chi in seguito ha interrotto gli esercizi, ha subito una leggera diminuzione di 'materia grigia.

Ora sappiamo che dopo i ventanni che erano cosiderati come il limite della fine dello sviluppo e del processo di maturazione del cervello esso se "allenato puo' continuare a crescere".

Se siete interessanto all'evoluzione della tecnologia e alle applicazioni legate allo studio del cervello vi consiglio di leggere cosa webandrank.com scrive a tale proposito .

02 maggio, 2008

Cibus 2008





Non poteva mancare anche nel 2008 la speciale fiera del cibo a Parma per il Cibus 2008 , la prestigiosa fiera internazionale dell’alimentazione che ospita anche i marchi del gruppo Tonazzo ,alla sua quattoridicesima edizione il Cibus accoglierà operatori provenienti ogni parte del mondo con speciale enfasi al cibo Italiano da lunedi'5 a giovedi' 8 con piu' di 2400 marchi Italiani.Sarà l'occasione di vedere il prodotto Italiano e la sua offerta, proposta per i mercati esteri e nazionali.Sarà anche l'occasione per scoprire quali progressi l'amentazione vegetariana ed i sui prodotti abbiano fatto nei consumi ed in termini di proposte dalle aziende.Non mancheranno polemiche e manifestazioni legate ai temi dell'ambiente e l'industria dell'alimentazione ,insomma un Cibus 2008 che si annuncia in salsa piccante

28 marzo, 2008

Cancro e Piante




Il mondo vegetariano non finisce mai di sorprendere per il valore delle sue richezze sconosciute a molti di noi.
In un mio viaggio tra la Malesia e L'Indonesia ho scoperto che molte persone colpite dal cancro e non avendo i soldi per intrapendere costose cure come le chimioterapie e medicinali specifici, si curano con una pianta chiamata " KELADI TIKUS" ovvero "Typhonium Flagelliforme/Rodent Tuber" capace di bloccare ogni forma di cancro.
La pianta in questione venne scoperta da un dottore Indonesiano Dr Patoppoi Pasau nel 1988.
Alcuni scienziati hanno condotto delle ricerche come ad esempio il Prof Dr Chris K.H Teo,Dip Agric (M) Bsc Agric (Hons) dell'università di scienze della Malesia. Ho inviato degli e mail richiedendo piu' documentazione in merito e prometto di pubblicare le risposte nei prossimi articoli.

L'uso delle piante nella cura delle malattie in Indonesia e Malesia ed anche in Thailandia è molto diffuso presso la povera gente ma sconosciuto alla maggior parte dei dottori , mi ricordo quando fui colpito dalla malaria e fui curato solo con un cucchiaio di succo di foglia papaya giovane una volta al giorno (amarissimo) per 5 giorni senza dover essere ospitalizzato come avviene nella norma per le persone colpite da malaria, nell'isola della Papuasia (famosa per un tipo di malaria molto violento) tutti conoscono questo trattamento ma negli ospedali non sanno neanche cosa sia . Per maggiore informazioni scrivete un commento.

12 marzo, 2008

Sesso Vegetariano





Non parlo di sesso vegetariano per metafore ma di quello che prima o dopo tutti dovrebbero sapere riguardo il fare sesso prendendo le precauzioni che ogni individuo dovrebbe prendere.

Ad esempio i giocattoli in PVC comunemente usati per il divertimento sessuale rilasciano una tra le piu' nocive sostanze tossiche che esista chiamata dioxina,senza parlare di questa quando viene succhiata.L'uso del PVC nei giocattoli per banbini è vietato ma inspiegabilmente nei giocattoli per adulti continua ad essere usato impropriamente pur essendo dimostrato l'alto grado di tossicità.Il consiglio è quindi
di scegliere un materiale di gomma o naturale.

Sempre a proposito di plastiche varie esiste sul mercato un solo profilattico approvato per la società vegetariana,basta chiedere del" High-grade biodegradable, vegan latex condom" privo di sostanze animali e tossiche acquistabile anche in internet.

Infine per gli amanti del genere il primo eco-porno sito e sesso per la giusta causa ,nel dettaglio sel giornale online San Francisco chronicle.

06 febbraio, 2008

Vegetariano




L'altro giorno parlando con un corrispondente di un giornale inglese assieme ad altri amici abbiamo iniziato un'accesa discussione riguardo il pesce e l'essere vegetariano. I vegetariani puristi ovviamente hanno immediatamente escluso dal circolo dei vegetariani chiunque mangi pesce anche se solo crudo,qualcuno è intervenuto dicendo che in India ad esempio vi sono molte persone che non mangiamo assolutamente la carne ma solo alimenti vegetariani con l'amisione del solo pesce .
Alla fine tutti concordarono che chi mangia pesce in qualunque quantità e forma non è da considerarsi vegetariano.Incuriosito comunque dalla differenza di pensiero ho fatto una piccola ricerca : la stragande maggioranza delle persone quando gli si dice " sono vegetariano" rispondono;
"ma il pesce lo mangi" risposta da dare "non sono pescetariano". Il pesce è animale ed il vegetariano elimina dalla sua dieta qualsiasi alimento animale.In India alcuni gruppi vegetariani della regione del Bengala mangiano il pesce ma solo in alcuni periodi legati alla loro religione. Per chi invece argomenta che il pesce contiene degli acidi omega esclusivi solo dei pesci è stato scoperto che per esempio nel thempe vi si trovano le stesse qualità di omega.